In evidenza

IL PIU’ BEL FUNERALE DEL FASCISMO

Il 25 luglio in tutta Italia, ma anche all’estero, festeggeremo il 78° anniversario della caduta del regime criminale di Benito Mussolini con la Pastasciutta Antifascista in ricordo di quella offerta dalla famiglia Cervi nella piazza di Campegine proprio in quel 25 luglio 1943. Una iniziativa nazionale grande e diffusa che vuole essere un monito e un invito.

Un monito alle Istituzioni affinché compiano pienamente il loro dovere antifascista dettato dalla Costituzione della Repubblica, contrastando le sempre più crescenti attività neofasciste e razziste. Fatti recenti attestano che questo dovere non sempre viene onorato e addirittura ci si ritrova con figure dichiaratamente fasciste promosse a rilevanti incarichi di Stato: parliamo di Mario Vattani nominato Ambasciatore a Singapore. Un fatto gravissimo denunciato a più riprese e con più manifestazioni dall’ANPI e che chiama in causa alte responsabilità istituzionali.

Un invito a tutti i giovani a scoprire le forza e la bellezza della libertà donataci dalle partigiane e dai partigiani e a diffonderla. Un invito, dunque, a prendere parte e a presidiare il bene democratico con entusiasmo, passione e creatività. Le Pastasciutte Antifasciste si svolgeranno nella quasi totalità delle province del Paese: luoghi e programmi sono disponibili su  https://www.anpi.it/eventi/ Da segnalare l’iniziativa a Campi Bisenzio (Firenze) il cui ricavato verrà devoluto alle lavoratrici e ai lavoratori della GKN.

Nel corso dell’evento centrale, alle ore 17 all’Istituto Alcide Cervi a Gattatico, verranno anche presentate le nuove 150 videointerviste alle combattenti e ai combattenti per la libertà viventi che andranno ad integrare le 350 già presenti nel Memoriale della Resistenza Italiana (www.noipartigiani.it) promosso dall’ANPI e curato da Gad Lerner e Laura Gnocchi. Ragazzi di allora che parlano ai ragazzi di oggi, come se dicessero che sì, si può e si deve cambiare, mettendosi in gioco. “Un messaggio che propone una tensione alla cittadinanza attiva, un impegno che accomuna la generazione della radio a quella del web” ha scritto il Presidente nazionale ANPI Gianfranco Pagliarulo nella sua introduzione al progetto. Prenderanno la parola nel corso della presentazione, oltre a Pagliarulo, la Presidente dell’Istituto Alcide Cervi (e Vice Presidente nazionale ANPI) Albertina Soliani, e Gad Lerner in un video-messaggio. L’evento si potrà seguire in diretta sulle pagine  www.facebook.com/anpinaz  e www.facebook.com/IstitutoCervi

In evidenza

Dal Presidio di Libera “Ciro Colonna” Macerata

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 5 persone, persone in piedi e attività all'aperto

Grazie alla generosità e all’aiuto di tanti siamo arrivati a metà del nostro percorso consentendo a 𝟯𝟱 𝗿𝗮𝗴𝗮𝘇𝘇𝗶/𝗲 di partecipare a uno dei nostri campi di E!State Liberi!!! ❤

Serve ancora un piccolo sforzo adesso per raggiungere il traguardo ufficiale, quello che consentirà a 𝟳𝟬 𝗿𝗮𝗴𝗮𝘇𝘇𝗶/𝗲 di partecipare a una delle esperienze più 𝗯𝗲𝗹𝗹𝗲, 𝗳𝗼𝗿𝗺𝗮𝘁𝗶𝘃𝗲 𝗲 𝗶𝗺𝗽𝗼𝗿𝘁𝗮𝗻𝘁𝗶 che si possano fare.

𝗗𝗼𝗻𝗮 𝘀𝘂𝗯𝗶𝘁𝗼 𝗮𝗻𝗰𝗵𝗲 𝘁𝘂 ❤
𝗔𝗶𝘂𝘁𝗮𝗰𝗶 𝗮 𝗰𝗼𝗻𝗱𝗶𝘃𝗶𝗱𝗲𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝗯𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗲𝘀𝗽𝗲𝗿𝗶𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗱𝗲𝗶 𝗰𝗮𝗺𝗽𝗶 𝘀𝘂𝗶 𝗯𝗲𝗻𝗶 𝗰𝗼𝗻𝗳𝗶𝘀𝗰𝗮𝘁𝗶 𝗰𝗼𝗻 𝗰𝗵𝗶 𝗼𝗴𝗴𝗶 𝗻𝗼𝗻 𝘀𝗲 𝗹𝗮 𝗽𝘂𝗼̀ 𝗽𝗲𝗿𝗺𝗲𝘁𝘁𝗲𝗿𝗲: https://sostieni.link/28820

In evidenza

20 anni dal G8 a GENOVA

Pagliarulo: “20 anni fa il G8 a Genova. Urgono ancora tolleranza zero e formazione antifascista delle forze dell’ordine

19 Luglio 2021

Dichiarazione del Presidente nazionale ANPI, Gianfranco Pagliarulo

In evidenza

Sulle dichiarazioni della vicesindaca sul 30 Giugno Librazione di Macerata dal nazifascismo

Di seguito i comunicati inviati alla stampa sulle dichiarazioni della vicesindaca sul 30 Giugno Librazione di Macerata dal nazifascismo.
 
Come abbiamo scritto nel comunicato “l’ANPI ha deciso che il 30 giugno sarà comunque presente alla cerimonia istituzionale prevista alle 9:30 al Monumento alla Resistenza in via Cioci, ma organizzerà anche una propria iniziativa, invitando la cittadinanza, alle ore 19 presso il Monumento ai Caduti in Piazza della Vittoria, luogo di valore storico per la Liberazione della città dal nazifascismo, perché dal Monumento i Partigiani della Banda Nicolò fecero sventolare la loro bandiera tricolore segnalando alla cittadinanza che Macerata era stata liberata” 

Inoltre abbiamo provveduto ad inviare una lettera al Prefetto e per conoscenza al nostro Presidente nazionale in cui abbiamo rappresentato la gravità della decisione del Comune di Macerata allegando i due comunicati emessi.
In evidenza

Mostra I-IV Edizione Il Tempo, la Storia, le Nostre Storie – Presentazione di Laura Gnocchi del libro NOI PARTIGIANI

venerdì 2 luglio alle ore 16,30 Cortile Palazzo Conventati presentazione a cura della curatrice Laura Gnocchi, del libro “NOI Partigiani Memoriale della Resistenza Italiana”

MOSTRA GALLERIA ANTICHI FORNI – MACERATA 

30 giugno – 4 luglio 2021 

Tempo la Storia le Nostre Storie 2021 –  Raccolta opere precedenti edizioni

Sarà la rappresentazione delle opere presentate al Concorso “Il Tempo, la Storia, le nostre Storie” che si tiene ogni anno in Provincia di Macerata a cura del Sindacato pensionati Italiani SPI della CGIL insieme all’ANPI e all’AUSER, Associazione di Volontariato:

Nel 2015 la Prima edizione a Pollenza; si sono susseguite poi nel 2017 la Seconda edizione e Civitanova Marche; nel 2018 la Terza edizione a Recanati ed infine nel 2019 la Quarta edizione a Tolentino.

Questa nostra iniziativa si colloca, per questo anno, all’interno di un’altra rappresentazione programmata con il Comune di Macerata che è “Macerata Racconta”.

Qui puoi scaricare il libretto informatio e programma in pdf

In evidenza

Presidio di Libera Macerata “Ciro Colonna” Monitorare i progetti contenuti nel PNRR grazie al coinvolgimento e alla partecipazione di istituzioni ma anche e soprattutto della società civile.

❗È l’obiettivo semplice ma ambizioso dell’iniziativa LIBenter, acronimo di “Italia BEne comune Nuova Trasparente Europea Responsabile”, presentata martedì 1° giugno durante un incontro con i rappresentanti delle istituzioni promotrici: il Rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli, il Presidente di Libera/Gruppo Abele don Luigi Ciotti, il Presidente di Fondazione Etica Gregorio Gitti e il Presidente del CNEL Tiziano Treu.
👇

https://www.facebook.com/560532321125142/posts/1123062891538746/
Nasce la rete di monitoraggio civico sui fondi del PNRR!👆🏼

In evidenza

Solidarietà al popolo palestinese.

SOLIDARIETA’ AL POPOLO PALESTINESE

Venerdì 28 maggio ore 18 a Piazza Mazzini – Macerata

Associazioni, partiti, organizzazioni sindacali, singoli cittadini della provincia di Macerata

In collegamento

Luisa Morgantini presidente Assopace Palestina già vice presidente Parlamento Europeo 

Progetto: Sostenere le tasse universitarie delle ragazze e dei ragazzi di AT TUWANI

Versamento ad Assopace Palestina Banca Bper Banca S.p.a.

IBAN – IT93M0538774610000035162686   Causale: At Tuwani – Studenti

in presenza

Karim El Sadi italo palestinese di Our Voice e collaboratore di Antimafia Duemila

Katerina Zazzini parlerà della sua esperienza in Palestina

  Il 21 maggio dopo 11 giorni di raid su Gaza e migliaia di razzi dalla Striscia, con 12 vittime israeliane e 232 palestinesi, di cui 65 bambini, il governo israeliano e Hamas hanno accettato il cessate il fuoco.

 Una buona notizia che rende ancor più necessario l’impegno richiesto nel testo che segue.

 Vi proponiamo di ritrovarci per le motivazioni e gli obiettivi richiamati in questa lettera e per attivare un piccolo gesto di solidarietà per un progetto dell’Asso-Pace Palestina. E’ indispensabile informare sul perpetuarsi dei soprusi e delle violenze, denunciare il protrarsi delle politiche di occupazione territoriali illegali supportate da un sistema giuridico discriminatorio nei confronti dei cittadini israeliani di origine araba, continuare a sollecitare i governi e gli organismi internazionali perché si adoperino per garantire il diritto all’autodeterminazione del popolo palestinese.

 LETTERA APERTA

 “In Palestina serve azione diplomatica, di pace e di rispetto del Diritto Internazionale. Occorre fermare la violenza, rimuovendone le cause, e riconoscere lo Stato di Palestina”

Ill.mo Sergio Mattarella

Presidente della Repubblica Italiana

Prof. Mario Draghi

Presidente del Consiglio dei Ministri

On. Luigi Di Maio

Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

On. Rosario Petrocelli

Presidente della Commissione Esteri del Senato

On. Piero Fassino

Presidente della Commissione Esteri della Camera

 

SUL CONFLITTO ISRAELO-PALESTINESE

“Riconoscere lo Stato di Palestina per disinnescare odio e violenze”

24 Maggio 2021

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

In evidenza

CONFLITTO ISRAELO-PALESTINESE

Pagliarulo: “Il mondo fermi subito la guerra!” Appello del Presidente nazionale ANPI. “Non è con la propaganda o peggio con la tifoseria che si lavora per la pace. C’è bisogno di un movimento popolare che sotto una sola bandiera, quella dell’arcobaleno, faccia sentire la sua voce”
Le violenze a Gerusalemme: “Intervenga subito l’ONU” 11 Maggio 2021 Nota della Segreteria nazionale ANPI. “Il rilascio dei territori occupati militarmente è la condizione per avviare un processo pacifico che porti alla nascita di due Stati che si riconoscano reciprocamente”
FACCIAMO PACE A GERUSALEMME! Non ci sarà mai pace senza giustizia! Bisogna andare alla radice del problema e riconoscere ai palestinesi la stessa dignità e gli stessi diritti, la stessa libertà e la stessa sicurezza che riconosciamo agli israeliani. Aderisci all’appello!

RICORDI DI UN VIAGGIO IN PALESTINA

La panoramica della situazione descritta dall’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari dei territori Occupati Palestinesi (OCHA).

In evidenza

L’ISTRUZIONE E L’ANTIFASCISMO UN LEGAME COSTITUZIONALE

Comunicato stampa

ALLA CORTESE ATTENZIONE DEGLI ORGANI DI INFORMAZIONE SI INVIANO IN ALLEGATO I FILE IN FORMATO .JPG E .PDF DELLA VIDEOCONFERENZA ORGANIZZATA DA ANPIMARCHE SUL TEMA “L’ISTRUZIONE E L’ANTIFASCISMO UN LEGAME COSTITUZIONALE” CHE POTRÀ ESSERE SEGUITA SUL CANALE YOUTUBE ALL’INDIRIZZO HTTPS://YOUTU.BE/H5SAHYHQS4O
A PARTIRE DALLE ORE 18 DI LUNEDÌ 10 MAGGIO.

Considerato quanto da tempo accade nel nostro paese e nello specifico nella nostra Regione dai manifesti che chiedono “fuori l’Anpi dalle scuole”, agli innumerevoli atti di discriminazione razzista, al ripetersi di atti di violenza contro le donne e verso quanti esprimono “altri” orientamenti sessuali , cene per festeggiare il 28 ottobre 1922 (Marcia su Roma), richiami ripetuti alla sostituzione etnica, veicolazione di contenuti revisionistici e palesemente denigratori nei confronti della Resistenza emerge con sempre maggiore evidenza la necessità che da parte delle Istituzioni pubbliche e degli organismi della democrazia sia partecipativa che rappresentativa si sviluppi una articolata azione capace di diffondere, in particolare nelle giovani generazioni la consapevolezza che la nostra democrazia affonda le proprie radici nella lotta di Liberazione e nella costante attivazione della società civile e del mondo del lavoro in difesa dei suoi valori quando venivano messi in pericolo nel corso del XX secolo.
Un ruolo essenziale per un sistema scolastico conforme nei principi e nella pratica alla Carta Costituzionale che non dovrà ne potrà più tollerare azioni ed indirizzi che non tengono conto neanche della circolare ministeriale sulla liberazione dell’Italia dalla dittatura fascista e dall’invasore nazista da parte delle formazioni Partigiane, come è avvenuto recentemente da parte del responsabile dell’USR Marche. Azione in relazione alla quale il Presidente nazionale dell’Anpi ha sollecitato il Ministro della Pubblica Istruzione perché assuma gli opportuni provvedimenti.
AnpiMarche con la presente iniziativa intende offrire un’occasione di riflessione che metta al centro il nesso indissolubile che intercorre tra l’antifascismo e la Costituzione come da sempre ci ricordano le Partigiane ed i Partigiani e la necessità di riaffermare e rafforzare la conoscenza e la pratica di tale nesso nel contesto delle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado condizione imprescindibile perché attraverso l’azione ed il supporto delle giovani generazioni la democrazia italiana rinnovi la propria capacità di garantire i diritti politici e sociali, il lavoro e l’Istruzione in un mondo in rapida trasformazione.

Videoconferenza su YouTube al seguente indirizzo https://youtu.be/h5SahyhqS4o

Scarica il file .pdf

 

 

In evidenza

Primo maggio: Cgil, Cisl, Uil ‘L’Italia Si Cura con il lavoro’

‘L’Italia Si Cura con il lavoro’, questo lo slogan scelto da Cgil, Cisl e Uil per l’edizione 2021 del Primo maggio, festa dei lavoratori, che anche quest’anno sarà caratterizzata, purtroppo, dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di Covid-19.
“In una fase difficile della vita del Paese – fanno sapere Cgil, Cisl e Uil – in cui c’è bisogno di ripartire nel segno dell’unità, della responsabilità e della coesione sociale, vogliamo ribadire unitariamente il valore della centralità del lavoro, per ricostruire su basi nuove il nostro Paese ed affrontare con equità e solidarietà le gravi conseguenze economiche e sociali della pandemia”.
Tre gli eventi sindacali che le Confederazioni hanno organizzato per la giornata del Primo maggio 2021, che si svolgeranno presso alcuni luoghi simbolici del mondo del lavoro del nostro Paese e vedranno gli interventi dei tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil. Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini, sarà all’acciaieria AST di Terni insieme alla vicesegretaria generale Gianna Fracassi; il segretario generale della CISL Luigi Sbarra, sarà all’Ospedale dei Castelli in località Fontana di Papa in provincia di Roma, per la segreteria confederale della Cgil saranno presenti Rossana Dettori e Roberto Ghiselli; il segretario generale della Uil Pierpaolo Bombardieri, interverrà davanti alla sede Amazon di Passo Corese in provincia di Rieti e per la segreteria confederale della Cgil saranno presenti Tania Scacchetti e Giuseppe Massafra. I collegamenti andranno in onda, a partire dalle ore 12.15, nel corso di una edizione straordinaria del TG3 dedicata alla Festa dei Lavoratori.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 16.35 fino alle 24 (con una interruzione dalle 19 alle 20), sempre su Rai Tre sarà possibile seguire in diretta l’edizione straordinaria del Concertone del Primo Maggio condotto da Ambra Angiolini e Stefano Fresi. Nel corso della serata sono previsti gli interventi dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil e le testimonianze di nove tra lavoratrici, lavoratori e pensionati, oltre al contributo musicale di numerosi artisti.
L’hashtag della giornata sarà #1M2021
Il tutto si svolgerà nel pieno rispetto delle regole anti Covid. 

MATERIALI GRAFICI:

Manifesto: A3 – 6×3 – 35×50 – 50×70 – 70×100 – 100×140

Copertina twitter e facebook

 

 

In evidenza

25 APRILE 2021 ANNERSARIO DELLA LIBERAZIONE

i file .pdf e .jpg per la diffusione 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Vai alle altre foto STRADE DI LIBERAZIONE

UNA PROPOSTA PER MACERATA CHE VUOLE ESSERE UN MODULO DA RIPROPORRE IN ALTRE CITTA’

i file .pdf  e .jpg per la diffusione

STRADE DI LIBERAZIONE elenco vie, piazze e informazioni

 

VAI ALLE ALTRE INIZIATIVE 

AL SITO DELL’ANPI

In evidenza

«Il tempo nuovo del sindacato». Dialogo tra Luciana Castellina e Maurizio Landini

ststo f

Da “Il Manifesto del 6 aprile 2021

Cgil. Misurarsi con la grande questione ambientale comporta la definizione di un piano complessivo a partire dalla centralità dell’occupazione e di una sua trasformazione. Il «sindacato di strada» potrebbe essere uno degli strumenti importanti per rivitalizzare la mobilitazione. Perchè oggi viviamo una condizione che non è più quella degli anni ‘60

In evidenza

“Persona, lavoro, socialità”: incontro tra il Presidente dell’ANPI e l’Arcivescovo di Bologna

Il Comitato nazionale ANPI: “Il Paese è chiamato ad un nuovo Risorgimento” 

Il testo dell’Ordine del Giorno approvato dal Comitato nazionale ANPI nella riunione del 26 marzo

ORA TOCCA A NOI CONTRIBUIRE ALLA COSTRUZIONE DELL’ALLEANZA DEMOCRATICA E ANTIFASCISTA A LIVELLO LOCALE

Leggi e scarica l’Appello

Leggi i documenti preparatorti

In evidenza

#194indietrononsitorna

Ieri si è tenuta ad Ancona una riunione organizzativa con 53 partecipanti e quasi settanta adesioni raccolte .

ANPI Marche. ha aderito

La manifestazione, senza corteo, mantiene il carattere cittadino ma aperto alle realtà esterne che vogliono partecipare.

In contemporanea organizzate altre manifestazioni in altre realtà (San Benedetto, Ascoli).

Un intervento femminile a organizzazione max 2-3 minuti.

Per il comunicato stampa si utilizzerà il testo del manifesto.

Adesioni in ordine alfabetico, striscione unitario #194indietrononsitorna e partecipazione ognuno con proprie bandiere.

In evidenza

GIORNO DELLA MEMORIA GIORNO DEL RICORDO

27 gennaio 2021

10 febbraio 2021

La pandemia impedisce che vi siano eventi pubblici in presenza abbiamo così scelto di offrire a tutte e tutti la possibilità di avere a disposizione una serie diversificata di fonti perché sia possibile FARE MEMORIA.

Abbiamo chiesto ai nostri iscritti di leggere e/o registrare alcuni testi di Primo Levi insieme alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani perché pensiamo che questi documenti possono rappresentare la possibilità di verbalizzare e trasmettere la memoria dello Sterminio e insieme la volontà di impedire nuove guerre ben consapevoli delle immani distruzioni avvenute nel  XX secolo ed insieme della necessità di rinnovare il rifiuto delle ideologie e culture che le hanno preparate, promosse e causate.

UN RIFIUTO, che viste le esperienze degli anni immediatamente successivi a quegli avvenimenti e quelli a noi contemporanei, ha bisogno di essere rinnovato attraverso la cura costante della memoria delle guerre, dello sterminio, delle deportazioni e di quanti a tutto questo si sono opposti riaffermando i valori della tutela della persona umana, della promozione dell’uguaglianza, del rifiuto del razzismo, del fascismo, del nazismo.

La Costituzione della Repubblica italiana e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani sono il frutto su cui si edifica la coscienza civile del mondo contemporaneo che per continuare a vivere deve essere per ognuno di noi punto di riferimento valoriale, culturale e politico che guidi e motivi i nostri orientamenti, le nostre scelte.

Nelle pagine che seguono troverete oltre alle letture che i nostri iscritti hanno voluto mettere a disposizione di tutti anche una serie di materiali prodotti dall’Anpi e da altre Associazioni.

Materiali frutto del loro lavoro di ricerca, di studio e divulgazione che meritano di essere conosciuti.

Naturalmente la selezione delle fonti è parziale ma senza dubbio risponde ad un criterio di serietà ed autorevolezza che la situazione richiede.

Vai alla pagina delle Letture

Vai alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

Vai alla pagina delle iniziative Istituzionali, dell’Anpi, Isrec e  altre Associazioni e Soggetti

In evidenza

“UNIAMOCI PER SALVARE L’ITALIA”

16 Gennaio 2021

In evidenza

DONA E RADDOPPIA PER MEDITERRANEA SAVING HUMANS

December 1 @ 1:30 pm – 2:30 pm

Il mio vuole essere solo un invito agli “amici di facebook” a prendere in considerazione l’opportunità che si offre di dare un aiuto a Mediterranea Saving Humans

In occasione della Giornata Mondiale del Dono il 1 dicembre prossimo, Facebook ha deciso di donare 7 milioni di dollari in beneficenza, e lo farà raddoppiando i primi 2 milioni di donazioni ricevute tramite la sua piattaforma, e incrementando le donazioni successive del 10% (donando 1 dollaro ogni 10 ricevuti in donazione, fino a quando Facebook non avrà donato altri 5 milioni di dollari).

Come puoi ben immaginare, è un’occasione imperdibile, che noi abbiamo paragonato al capodanno perché sarà fondamentale essere puntuali e fare la donazione allo scoccare delle ore 14 italiane (le 8 a New York). Per essere sicur* di riuscire in questa impresa, abbiamo organizzato il nostro mini veglione: ci troveremo tutt* su Facebook https://fb.me/e/7i9TKF8Tt martedì 1 dicembre alle 13: 30 per aspettare insieme lo scoccare delle 14, momento in cui invece degli auguri, ci scambieremo don(azion)i: ognun* di noi (o dei nostri equipaggi) potrà donare in base alle proprie possibiltà e Facebook farà il resto.

Leggi tutta la lettera di Mediterranea Saving Humans

In evidenza

PANDEMIA: LE ISTITUZIONI TUTELINO I PIU’ DEBOLI E INTERVENGANO SUI NEOFASCISTI

Comunicato della Presidenza e della Segreteria nazionali ANPI – Pandemia: le Istituzioni tutelino i più deboli e intervengano sui neofascisti

lunedì 26 ottobre 2020 – 10:49

Da:SEGRETERIA NAZIONALE ANPI <segreterianazionale@anpi.it>

Ai Presidenti dei Comitati Provinciali ANPI

Ai Coordinatori Regionali ANPI

Ai Presidenti Sezioni ANPI all’estero

Ai Responsabili Aree Territoriali

e p.c.   Ai componenti il Comitato Nazionale ANPI

            Al Presidente emerito Carlo Smuraglia

 PANDEMIA: LE ISTITUZIONI TUTELINO I PIU’ DEBOLI E INTERVENGANO SUI NEOFASCISTI

È giunto il momento del senso di responsabilità e di unità per tutti, governo e opposizioni, associazioni di ogni tipo, singoli cittadini. Nonostante qualche perplessità, riteniamo indispensabile rispettare con rigore i provvedimenti assunti dal governo a difesa della salute pubblicaOccorrono però interventi immediati a tutela di tutte le categorie in difficoltà. In particolare vanno garantite le attività economiche più deboli e le figure professionali più fragili, già pesantemente colpite dallo scorso lockdown.

Le pacifiche proteste sono del tutto legittime, ed è comprensibile anche l’esasperazione, perciò occorre dare risposte concrete ai bisogni che le motivano. Ma richiediamo l’energico intervento delle Istituzioni contro le organizzazioni neofasciste, di cui da tempo sollecitiamo lo scioglimento e che nei giorni scorsi, strumentalizzando il disagio sociale, hanno dato vita a incidenti e devastazioni. Vanno messe subito nell’impossibilità di nuocere ulteriormente a garanzia della sicurezza di tutti e a difesa della democrazia.

LA PRESIDENZA E LA SEGRETERIA NAZIONALI ANPI

In evidenza

25 aprile 2020

Facebook Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – ANPI Appello della Presidenza e della Segreteria nazionali ANPI con richiesta di adesioni

“Il 25 aprile alle ore 15, l’ora in cui ogni anno parte a Milano il grande corteo nazionale, invitiamo tutti ad esporre dalle finestre, dai balconi il tricolore e ad intonare Bella ciao. Chiediamo alle associazioni, ai sindacati, a partiti, ai movimenti che si riconoscono nei valori e principi della Resistenza, dunque della democrazia e della Costituzione, di aderire al flash mob inviando un messaggio a ufficiostampa@anpi.it”

Leggi il testo integrale dell’appello:
https://www.anpi.it/…/il-25-aprile-il-paese-intero-canti-be… #bellaciaoinognicasa #25aprilerinascere #iorestolibero

Presto, tutti i dettagli: vedi

Per ricordare

VAI AGLI EVENTI LOCALI 

MATERIALIVIDEO E TESTI